INSEGNE

INSEGNE

Le insegne (SIGNA) presso la legione erano:

AQUILA, emblema sacro della legione, oggetto di venerazione. Era donata dal Senato o dall’Imperatore, quando la legione veniva costituita. Era custodita dalla prima coorte ed era portata dall’ AQUILIFER, che precedeva i legionari all’ inizio della battaglia. Sull’asta venivano affissi i riconoscimenti al valor militare della legione.

VEXILLUM LEGIONIS, il vessillo della legione, venerato dai soldati e portato dal VEXILLIFER. Era composto da un drappo rosso quadrato fissato ad una traversa ad una picca. Sul drappo era ricamato in oro, il nome, il numero e l’ emblema della legione. Quello della “Legio X Fretensis” erano il trireme dal nome dello stretto (fretum siculum), il toro ed il cinchiale sembrerebbe per disprezzo al popolo ebreo.

IMPERATORIS IMAGO, era l’ immagine dell’ imperatore al potere o dell’ imperatore sotto cui era stata costituita la legione. Questa immagine, scolpita nel legno o in metallo serviva a ricordare costantemente ai soldati la loro fedeltà dovuta all’ imperatore stesso. L’ insegna era portata dall’ IMMAGINIFER.

SIGNUM COHORTIS (o MANIPULI o CENTURIAE). Anche le coorti e spesso i manipoli o le centurie avevano un’ insegna distintiva. Era portata dal SIGNIFER, che indicava il cammino da seguire ai propri soldati nelle marce e in battaglia.

INSEGNE

Le insegne (SIGNA) presso la legione erano:

AQUILA, emblema sacro della legione, oggetto di venerazione. Era donata dal Senato o dall’Imperatore, quando la legione veniva costituita. Era custodita dalla prima coorte ed era portata dall’ AQUILIFER, che precedeva i legionari all’ inizio della battaglia. Sull’asta venivano affissi i riconoscimenti al valor militare della legione.

VEXILLUM LEGIONIS, il vessillo della legione, venerato dai soldati e portato dal VEXILLIFER. Era composto da un drappo rosso quadrato fissato ad una traversa ad una picca. Sul drappo era ricamato in oro, il nome, il numero e l’ emblema della legione. Quello della “Legio X Fretensis” erano il trireme dal nome dello stretto (fretum siculum), il toro ed il cinchiale sembrerebbe per disprezzo al popolo ebreo.

IMPERATORIS IMAGO, era l’ immagine dell’ imperatore al potere o dell’ imperatore sotto cui era stata costituita la legione. Questa immagine, scolpita nel legno o in metallo serviva a ricordare costantemente ai soldati la loro fedeltà dovuta all’ imperatore stesso. L’ insegna era portata dall’ IMMAGINIFER.

SIGNUM COHORTIS (o MANIPULI o CENTURIAE). Anche le coorti e spesso i manipoli o le centurie avevano un’ insegna distintiva. Era portata dal SIGNIFER, che indicava il cammino da seguire ai propri soldati nelle marce e in battaglia.

SCOPRI ANCHE

VITA DA LEGIONARIO
AKHj6E4_sESOLIwUJOTlwsNfKCNpcQQaGJ8Ludz9qqsShZ22C0X4UdxzOoWWH7n5OfF01G3DGXTcMSaBIJ-r4hu-C64asZuufmvCBkL0jyEoNw=s0
OPTIO
Untitled (25)

SCOPRI ANCHE

VITA DA LEGIONARIO
AKHj6E4_sESOLIwUJOTlwsNfKCNpcQQaGJ8Ludz9qqsShZ22C0X4UdxzOoWWH7n5OfF01G3DGXTcMSaBIJ-r4hu-C64asZuufmvCBkL0jyEoNw=s0
OPTIO
Untitled (25)